Blog

Vivere in Francia – La guida per trasferirsi e lavorare in Francia

Guida per vivere in Francia

Abbiamo creato questa pratica guida gratuita online per fornire informazioni utili se stai decidendo di vivere in Francia. Troverai consigli e indicazioni su come trovare casa; costo della vita; stipendi e tasse; trasporti; sistema sanitario e scolastico e molto altro.

 

Alloggio

Procedura per affittare

Gli accordi di affitto (o “locazioni”) sono solitamente firmati per tre anni e possono essere tacitamente rinnovati. Quando vuoi andartene, devi dare un preavviso di tre mesi (un mese se ti trasferisci per lavoro o sei disoccupato). Questo avviso deve essere inviato al proprietario della proprietà per posta raccomandata.

 

Costi di affitto

Di solito è richiesto un deposito equivalente a un mese di affitto. In linea di principio, viene restituito un mese dopo la partenza.
Le spese di agenzia ammontano in genere a un mese di affitto. L’affitto è pagabile in anticipo.
Molti proprietari di immobili chiedono anche un fideiussore (una terza persona che si impegna a pagare l’affitto se l’inquilino dovesse trovarsi in difficoltà finanziarie).

È generalmente accettato che l’importo dell’affitto non superi il 30% dello stipendio mensile netto dell’inquilino (gli ultimi tre giustificativi di paga sono richiesti come prova).

 

Prezzi medi degli affitti

L’alloggio costituisce la principale spesa per la maggior parte delle famiglie francesi. Come in molti paesi europei, l’alloggio nel centro della città è generalmente più costoso che in periferia. Gli affitti sono più alti nelle zone residenziali e nei quartieri che sono ben serviti tramite mezzi di trasporto verso il centro città o verso le aree economiche dove ci sono posti di lavoro.

Ad esempio, ecco alcuni affitti mensili in euro:

Camere/Superficie Parigi Parigi  periferia Lille Nizza
1 / 35m2 1.000 € 800 € 490 € 595 €
2 / 60m2 1.800 € 1.200 € 840 € 1.020 €
3-4 / 80m2 2.400 € 1.600 € 1.120 € 1.360 €

Dovresti sempre ricordarti di chiedere il costo delle utenze incluse o meno (riscaldamento, acqua calda, ecc.)

 

Costo della vita

Il costo della vita dipenderà molto dalla regione in cui vivi. In Francia la differenza è particolarmente marcata tra la regione di Parigi e le altre regioni (le province). Inoltre, anche nella stessa città, i prezzi possono a volte variare notevolmente da un distretto all’altro.

Alloggio

Come in molti paesi europei, l’alloggio costituisce la principale spesa per la maggior parte delle famiglie francesi. Nella regione parigina, le spese per l’alloggio sono in media del 36% più alte rispetto alle altre regioni. Inoltre, il prezzo della proprietà nel centro della città è generalmente molto più alto che in periferia.

Per un’idea del costo dell’affitto nella regione di Parigi e in alcune città di provincia, vedi “4. Condizioni di vita – 4.5 Alloggio “.

Spese alimentari quotidiane

Quanto costa vivere in Francia? La struttura della rete di vendita al dettaglio in Francia è paragonabile a quella degli altri paesi europei: piccoli rivenditori nei centri storici che offrono un’ampia varietà di prodotti e marchi a prezzi piuttosto elevati o catene di vendita ben sviluppate (la maggior parte dei prodotti di vendita online) sul periferie, che offrono prezzi più bassi per i prodotti del mercato di massa.

Ecco un elenco di nomi di negozi al dettaglio che potresti trovare utili:
http://fr.wikipedia.org/wiki/Liste_d’enseignes_de_la_grande_distribution#Supermarch.C3.A9

ESEMPI DI PREZZI
pane (baguette francese): 1 euro
biglietto della metropolitana / bus: 1,70 EUR
biglietto del cinema: 9,90 EUR
Francobollo di tariffa standard: EUR 0,66
sandwich: 5 EUR
pasto in un ristorante: 13-20 EUR

 

Stipendi e Salari

SMIC (salario minimo garantito)
In Francia, lo SMIC è il salario minimo che può essere pagato a qualsiasi dipendente. Dal 1 ° gennaio 2014 è stato di 9,53 EUR lordi all’ora (7,45 euro netti), ossia 1 445,38 EUR lordi al mese (1 128,00 EUR netti) per una settimana di 35 ore.

Solo gli apprendisti e i giovani dipendenti possono essere pagati meno dello SMIC. Gli accordi collettivi fissano salari minimi in linea con le qualifiche dei dipendenti, ma questi non possono mai essere inferiori al SMIC.

RIDUZIONI

In Francia, le uniche deduzioni sui salari sono i contributi previdenziali, in quanto le imposte non vengono detratte alla fonte. I dipendenti devono dichiarare il proprio reddito annuo a maggio (ad esempio: la dichiarazione dei redditi presentata a maggio 2014 si riferisce al reddito per il 2013).

La differenza tra retribuzione lorda e retribuzione netta è di circa il 22%.

BUSTA PAGA

In linea di principio i salari sono pagati mensilmente, nella stessa data ogni mese e generalmente con bonifico bancario. Ad ogni dipendente deve essere consegnata una busta paga.

Questa busta paga deve contenere alcune informazioni:
datore di lavoro (nome, indirizzo, numero di registrazione, codice attività principale (codice APE), numero di registrazione dell’azienda (numero Siret), ecc.);
dipendente (nome, lavoro, posizione nella classificazione del contratto collettivo);

URSSAF (Fondo di previdenza sociale e di assegni familiari) (o fondo sociale di investimento agricolo) a cui vengono corrisposti contributi;
fondi pensione integrativi;
contratto collettivo applicabile;
componenti che compongono la retribuzione lorda (numero di ore lavorate, numero di ore pagate all’aliquota normale e quelle pagate a tassi più elevati (per lavoro straordinario o notturno) indicando il tasso (i) applicato, i premi soggetti a contributi di sicurezza sociale (durata del bonus di servizio, bonus di rendimento, mancanza di bonus sulla sicurezza del posto di lavoro e, ove applicabile, supplemento differenziale assegnato a causa della riduzione dell’orario di lavoro per i dipendenti che ricevono lo SMIC));
natura e importo dell’aliquota forfettaria per i dipendenti la cui retribuzione è calcolata sulla base di un tasso forfettario settimanale o mensile in ore o di un importo forfettario annuo in ore o giorni;
previdenza sociale e detrazioni fiscali: CRDS (tassa di rimborso del debito di sicurezza sociale), CSG (contributo generale di sicurezza sociale), contributi dei dipendenti;
eventuali importi non soggetti a detrazioni (rimborso spese aziendali);
importo netto effettivamente corrisposto al dipendente;
data di pagamento di questo importo netto;
le date di ogni congedo retribuito incluse nel periodo di paga e l’importo della corrispondente indennità.

La busta paga deve inoltre dichiarare che il dipendente deve tenerlo indefinitamente. Questo può essere formulato come segue: “pour vous aider à faire valoir vos droits, conservez ce bollettino de paie sans limitation de durée” (si prega di conservare questo foglio paga indefinitamente come prova dei propri diritti). Il datore di lavoro dovrebbe inoltre conservare tali buste paga per cinque anni dopo la loro emissione.

Le buste paga non devono riferirsi a casi in cui i dipendenti hanno esercitato il diritto di sciopero o hanno svolto attività di rappresentanza del personale:
le ore non pagate a causa di sciopero devono essere contrassegnate come “assenza non retribuita”;
il tempo dedicato alle attività sindacali deve essere incluso nel normale orario di lavoro.

Vedi il sito Web: www.travail-emploi.gouv.fr

 

Come trovare un lavoro in Francia

Questi enti e organismi ti consigliamo di seguirli:

PLELE EMPLOI (agenzia di collocamento francese)
Tutte le città hanno un ufficio Pole Emploi che ti aiuterà nella ricerca di un lavoro. Puoi registrarti presso l’ufficio più vicino a dove vivi. Per ulteriori informazioni, chiamare il numero 0033177863949 o visitare il sito Web: www.pole-emploi.fr
EURES (Servizi europei per l’impiego)
I consiglieri di Eures, associati a Pôle Emploi in una rete dedicata al mercato internazionale, ti guideranno nella tua ricerca al tuo arrivo in Francia.
Vedi sito web: www.eures.europa.eu
L’APEC (Managerial Employment Association) aiuta dirigenti (posizioni di responsabilità) e giovani laureati nella ricerca di lavoro.
Vedi sito Web: www.apec.fr
Le AGENZIE TEMPORANEE DI LAVORO dipendono dal datore di lavoro per i loro servizi, non per chi cerca lavoro. Vedi il sito web: www.prisme.eu
CONSULENTI DI ASSUNZIONE
Questi consulenti sono incaricati dalle società di gestire l’assunzione di personale altamente qualificato o incaricato di responsabilità.
Esempi di siti Web da visitare: www.cadremploi.frwww.cadresonline.com

 

Altri Canali di ricerca lavoro

SITI WEB AZIENDALI
Le aziende hanno spesso un’area di “reclutamento”. Utilizzare un motore di ricerca o una directory aziendale per trovare il proprio indirizzo internet. È inoltre possibile utilizzare il seguente sito Web per cercare: www.pagesjaunes.fr
STAMPA SCRITTA
La stampa specializzata specializzata consente alle aziende di assumere personale pubblicando i propri posti vacanti. Troverete tutti i titoli e i loro collegamenti su: www.press-directory.com

Offerte per lavorare in Francia

Cerca sul nostro sito le ultime offerte per italiani in Francia

Offerte Lavoro in Francia

 

Redditi e tassazione

IMPOSTA SUL REDDITO DELLE PERSONE FISICHE
In Francia, l’imposta non viene detratta alla fonte (dai salari). Ogni anno devi compilare una dichiarazione dei redditi se hai più di 18 anni e sei residente in Francia, cioè:
vivi in ​​Francia permanentemente con la tua famiglia,
il tuo principale luogo di residenza è in Francia,
la tua principale attività professionale è svolta in Francia,
i tuoi interessi economici sono basati in Francia.

Questa dichiarazione dei redditi è compilata su supporto cartaceo (obbligatorio nel 1 ° anno) o sul sito web della Direzione generale delle finanze pubbliche: www.impots.gouv.fr

CALCOLARE LE TUE TASSE
La tua imposta è calcolata sulla base del tuo reddito netto totale, che si ottiene deducendo eventuali spese aziendali e contributi previdenziali dal tuo reddito.

Altre somme (indennità di mantenimento, uso della casa come ufficio, donazioni in beneficenza, ecc.) Sono anch’esse deducibili e alcune indennità (per i bambini, ad esempio) possono essere applicate.

L’imposta lorda viene calcolata utilizzando la tecnica del quoziente familiare (situazione personale del contribuente, numero di dipendenti) e applicando una scala mobile per fascia di reddito.

PAGARE LE TASSE
Paghi le tasse in base al reddito dell’anno precedente. Questi importi provvisori sono pagati in tre rate (16 febbraio – 15 maggio – 15 settembre) o mensilmente.

TASSE LOCALI
Chiunque abbia un’abitazione privata in Francia il 1 ° gennaio dell’anno fiscale deve pagare una tassa di alloggio. I comuni votano le aliquote fiscali, che pertanto variano da un comune all’altro. I proprietari devono anche pagare una tassa di proprietà.

IVA (imposta sul valore aggiunto)

Si applicano tre tassi in Francia:
Il tasso “normale” del 20% (che si applica a tutte le operazioni imponibili per le quali non si applica nessun’altra aliquota).
L’aliquota ridotta del 10% (che si applica a determinati prodotti o beni elencati per legge, ad esempio alcuni prodotti alimentari e alcuni lavori di ristrutturazione).
Il tasso speciale del 5,5% (che si applica principalmente a determinati farmaci, alcune rappresentazioni teatrali e alcune pubblicazioni di stampa).

Altre tariffe speciali si applicano in Corsica e nei dipartimenti e collettività d’oltremare per transazioni specifiche.

Vedi il sito Web: www.minefe.gouv.fr

 

Trasporti

RETE STRADALE

La rete stradale nazionale comprende quasi 20 000 km di strade, di cui 11 000 km sono autostrade. Il limite di velocità sulle autostrade è 130 km / h.

I pedaggi vengono addebitati sulla maggior parte delle autostrade, ad esempio per un’auto:
Parigi-Lione: 32,90 EUR
Parigi-Lille: 15,70 EUR
Parigi-Bordeaux: 53,90 EUR
Lione-Marsiglia: 24,20 EUR

Il limite di velocità sulle strade principali è di solito 90 km / h.
Vedi il sito Web: http://fr.mappy.com/

RETE FERROVIARIA

Grazie ai suoi 29 473 km di linee in servizio, tra cui 1 881 km di linee ad alta velocità, la Francia è ben servita dai treni.

I treni ad alta velocità (TGV) consentono tempi di percorrenza molto brevi tra le principali città della Francia:
Parigi-Lione: 2 ore
Parigi-Lille: 1 ora
Parigi-Bordeaux: 3 ore
Parigi-Marsiglia: 3 ore

SNCF (French National Railways) gestisce il trasporto di passeggeri. Il costo di un viaggio dipende spesso dal periodo di viaggio e dall’acquisto del biglietto. In generale, il miglior prezzo si ottiene comprando il biglietto molto prima del viaggio.

Vedi il sito web: www.voyages-sncf.com

AIR NETWORK

Più di 150 società francesi forniscono servizi di trasporto pubblico di merci e passeggeri attraverso oltre 150 aeroporti nella Francia metropolitana e all’estero.

TRASPORTO LOCALE

Le città più grandi sono ben servite da reti di autobus, tram (sempre più comuni in Francia), metropolitane e treni suburbani.

Nelle province, un’auto privata è spesso essenziale.

Le aziende di trasporto nelle grandi città pubblicano normalmente i loro listini prezzi sui loro siti web e offrono offerte mensili per gli utenti giornalieri. Se non si conosce la distanza del proprio viaggio, i listini prezzi su questi siti Web consentiranno in primo luogo di determinare un “intervallo” di prezzi.

Vedi i siti Web:
http://www.ratp.fr/ (Parigi e Ile-de-France) – http://www.tcl.fr/ (Lione)
http://www.rtm.fr/ (Marsiglia) – http://www.infotbc.com/ (Bordeaux)
http://www.tan.fr/ (Nantes) – http://www.transpole.fr/ (Lille)
http://www.tisseo.fr/ (Toulouse) – http://www.lignedazur.com/ (Nizza)



Sistema sanitario

Vivere in Francia garantisce accesso a un ottimo servizio sanitario, orgoglio di ogni francese.

CURA MEDICA E DENTALE

Prima di andare da un medico o un dentista, è necessario verificare che quest’ultimo sia collegato al sistema sanitario statale (“conventionné”). Esistono due tipi di tali medici: quelli che aderiscono pienamente al regime dello stato e applicano le tariffe concordate, e coloro che aderiscono all’accordo, ma sono liberi di fissare le loro tasse.

È possibile trovare professionisti della salute, cercando dove si vive e le loro tasse sul seguente sito Web: http://ameli-direct.ameli.fr/nouvelle-recherche/professionnels-de-sante.html. In entrambi i casi, il rimborso effettuato dal CPAM (fondo di assicurazione malattia primario) sarà basato sulle tariffe concordate.

RICOVERO

Il sistema ospedaliero francese è costituito da strutture sanitarie pubbliche che forniscono un servizio di sanità pubblica sotto il controllo dello stato e strutture sanitarie private. Se sei ammesso in un istituto privato, devi verificare che questo stabilimento sia nel regime statale.

FARMACIE

In Francia, i farmaci con obbligo di prescrizione medica sono disponibili solo in farmacia. I farmaci da banco sono disponibili in farmacia, farmacia e in alcuni grandi magazzini.

RIMBORSI

Le spese mediche sono rimborsate al tasso del 70% della tariffa concordata. Ad esempio, il costo concordato per una consulenza con un medico generico è di EUR 23 e di uno specialista EUR 28. Per un medico generico, il rimborso effettuato dal fondo sarà di EUR 16,10, quindi dovrai pagare EUR 6,90. L’importo del rimborso indicato tiene conto del contributo del paziente (“ticket modérateur”) e del contributo forfettario (“partecipazione forfaitaire”) di un euro.

Come regola generale, l’assicurazione sanitaria non rimborsa tutte le spese, in quanto parte deve essere pagata dall’assicurato (questo è il “biglietto modérateur”).

Puoi vedere le varie tariffe di rimborso sul seguente sito web:
http://www.ameli.fr/assures/soins-et-remboursements/combien-serez-vous-rembourse/index.php

 

Sistema educativo

I GRANDI PRINCIPI

In Francia, l’istruzione è obbligatoria da 6 a 16 anni. Ci sono scuole statali (laiche e gratuite), scuole private sotto contratto per lo Stato (che deve aderire alle linee guida e ai programmi ufficiali del Ministero) e altre scuole private non sotto contratto.

ORGANIZZAZIONE DELL’ISTRUZIONE
ISTRUZIONE ELEMENTARE

La scuola primaria comprende scuole materne e scuole elementari.
· La scuola materna è per i bambini da 3 a 6 anni (i bambini che sono 2½ sono accettati a determinate condizioni). Non è obbligatorio
· La scuola elementare è per tutti i bambini, sia francesi che stranieri, di età compresa tra 6 e 11. Comprende cinque anni: CP (primo anno), CE1-CE2 (secondo e terzo anno) e CM1-CM2 (quarto e quinto anno ).

 

EDUCAZIONE SECONDARIA

· La scuola secondaria inferiore (“collège”) è destinata ai bambini di età compresa tra gli 11 e i 15 anni e copre gli anni dal 6 al 3. In linea di principio, tutti i bambini ricevono la stessa istruzione. Il “Diplôme National du Brevet” viene assegnato alla fine della scuola secondaria inferiore.
· La scuola secondaria superiore (“lycée”) è per adolescenti dai 15 ai 18 anni (anni 2 e 1 e ultimo anno). Le scuole secondarie superiori offrono un’ampia varietà di argomenti. Esistono due tipi di scuola: quelli che offrono un’istruzione generale e tecnologica, che termina con il Baccalauréat, e quelle che terminano con la PAC (certificato di competenza professionale), il BEP (certificato di formazione professionale) o il “Baccalauréat professionnel” (professionale baccalauréat).

TheBaccalauréatis una qualifica che segna il completamento dell’istruzione secondaria e dà accesso all’istruzione superiore.

ISTRUZIONE SUPERIORE

· Corsi biennali: il DUT (diploma tecnologico universitario), conferito dagli IUT (istituti universitari di tecnologia), e il BTS (certificato di formazione professionale superiore).
· Le università occupano la maggior parte degli studenti di istruzione superiore (circa 1,5 milioni di studenti, il 10% dei quali sono studenti stranieri). L’ammissione avviene tramite il Baccalauréat o la qualifica estera che consente l’accesso agli studi universitari nel paese di origine. Offrono un’ampia scelta di materie in 3 anni (laurea triennale), 4 anni (master 1), 5 anni (master 2) o 8 anni (dottorato).
· Le “Grandes Écoles” (istituti di istruzione superiore con ingresso concorrenziale), come ENA (École Nationale d’Administration), École Polytechnique e HEC (Hautes Études Commerciales). I candidati lavorano duramente per due anni in “Classes Préparatoires” [lezioni preparatorie] per sostenere esami di ammissione nazionali per questi prestigiosi college.

Vedi siti Web: www.education.gouv.frwww.enseignementsup-recherche.gouv.fr

 

Vita culturale e sociale

PATRIMONIO CULTURALE

La cultura è un aspetto importante dell’immagine della Francia nel mondo. Questa immagine è collegata all’uso della lingua nelle istituzioni internazionali e al suo importante patrimonio culturale. Questo patrimonio è molto vario: città e paesi, monumenti storici, siti storici e religiosi, castelli e siti urbani o naturali, molti dei quali sono aperti ai visitatori. Che siano pubblici o privati, questi luoghi attirano un gran numero di visitatori da tutto il mondo, che fanno della Francia una delle principali destinazioni turistiche internazionali.

È anche noto che la gastronomia è inseparabile dalla vita culturale francese. Ci sono ristoranti per tutte le tasche, che offrono cucina “locale” (francese tradizionale). La Francia ha molti prodotti regionali di alta qualità, alcuni dei più noti sono i suoi vini e formaggi.

Vedi il sito web: www.tourisme.fr

LE PRINCIPALI ATTIVITÀ DI SVAGO

La partecipazione allo sport è aumentata considerevolmente negli ultimi anni. Ci sono circa 10 milioni di membri delle federazioni sportive: il calcio e il tennis sono i due sport con il maggior numero di membri.

Le attività del tempo libero come teatro, cinema, concerti e mostre sono pubblicizzate su molti giornali, sui siti web dei municipi e su siti web specializzati come:

www.allocine.frhttp://spectacles.premiere.fr/pariscope/theatre

 

 

 

Vivere in Francia – La guida per trasferirsi e lavorare in Francia
5 (100%) 1 vote
Scrivere articoli e guide richiede molto impegno. Aiutaci a condividere questo post: a te non costa nulla, per noi è importante!

Partecipa alla Discussione

x

Lavoroineuropa.it

Rimani aggiornato con Offerte di lavoro in Europa