Guide lavoro

Lavorare in Francia – Panoramica del mercato del lavoro francese

Lavorare in Francia

Vuoi lavorare in Francia ? Ecco una breve panoramica del mercato del lavoro in Francia

 

Mercato Francese

La popolazione attiva della Francia di 15 anni o più era stimata a 28,6 milioni. Negli ultimi dieci anni, è aumentato di 1,8 milioni. Entro il 2025, potrebbe crescere di ulteriori 1,5 milioni di persone, per raggiungere i 30 milioni. A partire dal 2035, questa progressione è dovuta al rallentamento, attestandosi a 31,2 milioni nel 2060.

 

Indici di occupazione in Francia

Circa il 18% della popolazione attiva francese lavora part-time. Questi posti sono occupati principalmente da donne: il 30,2% delle donne svolge un lavoro part-time, rispetto a solo il 6,9% degli uomini.

Nell’Unione europea, il tasso di occupazione per le persone di età compresa tra 15 e 64 anni è stato del 64,1% nel 2012, in calo di 0,1 punti rispetto al 2011. La Francia è alla pari con la media europea, dietro Paesi Bassi, Svezia, Germania, Danimarca e Austria, che hanno tassi superiori al 70%.

Il lavoro ha bisogno di rapporti di indagine 1 700 500 assunzioni pianificate nei 388 bacini di occupazione in Francia (continente e dipartimenti d’oltremare), ossia un aumento del 5,4% rispetto al 2013.

Con 1,5 punti in più rispetto al 2013, la percentuale di datori di lavoro che prevede di assumere almeno una persona nel corso del 2014 ha raggiunto il 19,5%, che corrisponde a 450 700 potenziali reclutatori. Mentre la tendenza a reclutare sta crescendo nelle aziende con 50 o più dipendenti, è rimasta stagnante tra quelle con 1-49 dipendenti.

Quasi la metà delle assunzioni pianificate comporta posti di lavoro a tempo indeterminato (contratti a tempo indeterminato o contratti a tempo determinato per sei mesi o più). Il ragionamento alla base della maggior parte dei piani annunciati è un aumento previsto del carico di lavoro (42,7%). Pôle emploi (l’ufficio di collocamento pubblico) è ancora un intermediario preferito dal momento che sette stabilimenti su dieci ritengono di affidare il proprio reclutamento a Pôle emploi, in particolare nel caso di lavori considerati difficili da colmare.

 

Le occupazioni più ricercate

Contabilità per il 13% delle assunzioni pianificate, alberghi e servizi di ristorazione e business sono ancora i principali settori di reclutamento nazionale, seguiti da vicino da assistenza sanitaria e sociale (11%)
Il settore dei servizi da solo rappresenta il 64% delle assunzioni pianificate (aumento del 4%);

Anche le prospettive di reclutamento negli scambi sono migliorate, rappresentando l’11,5% del totale nel 2014, ossia un aumento del 5,3% rispetto al 2013.
Il settore delle costruzioni ha rappresentato il 5,3% del fabbisogno di manodopera nel 2014, in aumento dell’11,5% rispetto al 2013.
Anche quest’anno, i lavori più richiesti – per lo più poco qualificati – sono nei servizi personali: apprendisti in cucina, personale di servizio, lavoratori della comunità, assistenti domiciliari, operatori personali, ecc.

Questo risultato illustra l’influenza strutturalmente significativa delle attività turistiche e servizi personali nel tessuto economico francese.

Questi lavori sono generalmente di natura altamente stagionale e sono caratterizzati da notevoli difficoltà di assunzione.
Una serie di posti di lavoro nel settore agricolo (produttori di vino e frutta, ecc.)

Rimangono tra i più ricercati, sebbene abbiano un carattere altamente stagionale. Un numero significativo di posti di lavoro è pianificato nel settore dei servizi alle imprese (addetti alle pulizie), nell’industria (progettisti e dirigenti) e nel commercio (venditori, dipendenti self-service).

 

Le dieci occupazioni più ricercate, escludendo il lavoro stagionale

  • Addetti alle pulizie (incluso ATSEM, ovvero detergenti specializzati per la scuola materna)
  • Aiuti domestici e addetti alle pulizie domestiche
  • Assistenti di cucina multi-specializzati, apprendisti e personale
  • Operatori personali (assistenza psicologica, assistenza all’infanzia, assistenti medici, ecc.)
  • Ingegneri progettisti e dirigenti e R & D (IT), responsabili IT
  • Rappresentanti (addetti alle vendite aziendali)
  • Segretari d’ufficio e occupazioni simili (comprese le segretarie mediche)
  • Lavoratori comunitari (formatori e manager)
  • Caffè e ristorante che serve il personale (compresi gli assistenti)
  • Artisti (musica, danza, spettacoli, compresi insegnanti d’arte)

 

Settori più in crescita

Anche quest’anno, alcuni dei profili più richiesti sono occupazioni che forniscono servizi a privati ​​come lavoratori della comunità, assistenti domiciliari o addetti alle pulizie domestiche, personale di servizio di bar e ristoranti e dipendenti dell’hotel. I servizi alle imprese offrono anche numerose opportunità, sia in posizioni operative che non qualificate (addetti alle pulizie, gestori) o in posti dirigenziali (ingegneri progettisti e dirigenti e personale di R & S IT).

I contratti stagionali rappresentano il 39,2% delle assunzioni previste, un aumento significativo rispetto al 2013 (+3,4 punti). Il solo settore agricolo – in cui le attività sono molto ricercate anche nel 2014 (produttori di vino e frutta, raccoglitori, lavoratori agricoli, ecc.) – copre oltre un quarto di tutte le assunzioni pianificate di questo tipo, rispetto a solo l’1,7% dei piani per posti permanenti.

I datori di lavoro considerano difficile il 35,7% delle assunzioni, con una diminuzione di 5,7 punti rispetto all’anno scorso. La metallurgia, le industrie manifatturiere e il commercio e il settore delle costruzioni sono particolarmente colpiti. Secondo i datori di lavoro, queste difficoltà sono spesso dovute a profili inadeguati o alla carenza di candidati.

Descrivono la formazione per i dipendenti (esterni o già in azienda) come il modo migliore per porre rimedio a tali difficoltà.

 

Offerte per lavorare in Francia

Cerca sul nostro sito le ultime offerte per italiani in Francia

Offerte Lavoro in Francia

 

Lavorare in Francia – Panoramica del mercato del lavoro francese
4.7 (93.33%) 3 votes
Scrivere articoli e guide richiede molto impegno. Aiutaci a condividere questo post: a te non costa nulla, per noi è importante!

Partecipa alla Discussione

x

Lavoroineuropa.it

Rimani aggiornato con Offerte di lavoro in Europa